Illuminazione multicolor e tecnologia per i ‘nuovi’ pulsanti metallici

2 ottobre 2017

Prodotti da SCHURTER ampliano la gamma di pulsanti metallici della serie piezo, PSE e MCS 30

Sono nuovi, efficienti, colorati, facili da pulire. Parliamo dei pulsanti metallici SCHURTER, oggi ‘illuminati’ e illuminabili con sette colori diversi con un solo prodotto. La versione standard è infatti disponibile nei colori Rosso, Verde e Blu (RGB) o Rosso, Verde e Giallo (RGY) mentre Giallo, Ciano, Magenta e Bianco sono ottenibili dalla combinazione dei colori primari. Con tensione di ingresso di 5-28 VDC, i pulsanti metallici offrono comunque la garanzia di una luminosità mantenuta costante indipendentemente dalla tensione applicata.

Non è questione solo di nuovi colori, perché l’opzione di illuminazione RGB espande anche il campo di campo di applicazione sia dei pulsanti PSE disponibili in 22 mm, 24 mm, 27 mm e 30 mm di diametro sia dei pulsanti MCS con un diametro di 30mm. Merito della tecnologia con cui sono realizzati che li rende adatti per le attrezzature mediche, di trasformazione alimentare, applicazioni esterne soggette a vandalismo come macchine di biglietteria, ma anche per appararti destinati al pubblico, applicazioni industriali e elettrodomestici professionali. Valore aggiunto: la famiglia PSE ha un grado di protezione IP69K, non ha nessun attuatore di movimento ed è assolutamente impermeabile anche verso eventuali accumuli di sporco sotto o attorno alla superficie di interruttore; qualità che significano migliore e maggiore sicurezza. Ecco alcuni dati tecnici dei pulsanti metallici:

  • Variable input voltage da 5 a 28 VDC
  • Disponibili nei diametri 16, 19, 22 e 30mm
  • Switching current MSM da 0.1A a 10A 250Va
  • Illuminazione Multicolor con 7 colori different
  • Configurazioni standard Rosso, Verde, Giallo per indicazioni di stat
  • Versioni custom su specifica cliente disponibil
  • IP69K per la famiglia piezo
  • Semplici da pulire.

 Per ulteriori informazioni: http://italia.kevin.it/index.php/news/121

Condividi questo articolo
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail this to someone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *