ToughSorb: il tappetino più che assorbente contro sversamenti e incidenti di percorso

10 ottobre 2017

È adesivo semi-permanente, realizzato in polipropilene agugliato, ha un potere di assorbenza di oli e liquidi sensibilmente superiore. Prodotto da Brady Corporation, è facile da applicare e da togliere

Sono adesivi semi-permanenti, con una capacità di assorbenza superiore del 25% rispetto ai prodotti concorrenti perché realizzati in polipropilene agugliato. Un materiale in grado di contenere meglio gli sversamenti su pavimento e/o altro superfici, evitando e prevenendo infortuni in ambiente di lavoro. Sono le qualità dei nuovi tappetini ToughSorb prodotti da Brady Corporation i quali hanno anche altri valori aggiunti: la facilità di utilizzo ad esempio.

È infatti sufficiente srotolare il tappetino, tagliarlo a misura e applicarlo sul pavimento, utilizzando il suo stesso supporto autoadesivo, creando così una sorta di camminamento sicuro e protetto, particolarmente ‘protettiva’ nelle zone a traffico elevato, come corridoi e passaggi, o nelle aree di produzione, sui banchi di lavoro e ovunque si utilizzerebbero i tappetini tradizionali per delimitare uscite e ingressi. Ma non solo oltre che a contenere, ToughSorb si profila anche come un tappetino dal ‘senso estetico’, grazie al colore blu scuro che dà gradevolezza in aree molto frequentate, e se necessario ToughSorb può essere facilmente rimosso.

Non ultimo è ‘a norma’, risponde infatti alla direttiva 2000/60/CE dell´Unione europea che istituisce un quadro per l´azione comunitaria in materia di acque costiere, sotterranee e superficiali. Ovvero ToughSorb, essendo in grado di assorbire gli sversamenti, può evitare la contaminazione delle acque superficiali o sotterranee aiutando le aziende a evitare multe comminate in applicazione del principio ‘chi inquina paga’. Ma anche è rispettoso dello standard ISO 14001, appendice 1, A.4.7, relativa alla preparazione e risposta alle situazioni di emergenza.

Condividi questo articolo
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail this to someone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di TecnoEdizioni maggiori informazioni

TecnoEdizioni utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o premendo su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi