Reco Tech e l’industria 4.0

5 maggio 2017

Reco Tech nasce nel 2008 dall’iniziativa di due tecnici Silvano Fumagalli ed Angelo Garlotti, da parecchi anni impegnati nell’assistenza e nella vendita di impianti e automazione per le imprese impegnate nel campo della trasformazione delle materie plastiche. Da questa unione si è sviluppata una realtà giovane e dinamica, dotata di risorse umane specializzate e punto di riferimento per molti clienti.

Tra i partner principali che si avvalgono del servizio e collaborazione di Reco Tech abbiamo il gruppo IMG per le presse ad iniezione Haitian e Zafhir, ASM per l’automazione e RETHINK ROBOTICS per i robot collaborativi.
Per il pronto intervento Reco Tech mette a disposizione dei clienti una squadra di 15 tecnici di provata esperienza ai quali non facciamo mancare corsi di aggiornamento perché la continua evoluzione tecnologica del settore esige conoscenza e preparazione. L’area coperta va dal Nord al Centro Italia, ma siamo in grado di garantire assistenza anche fuori dai confini nazionali.
Il supporto telefonico è garantito nelle due sedi di Reggio Emilia e Como dove si trovano i nostri magazzini , ben forniti di ricambi originali dei più importanti fornitori legati al mondo delle presse ad iniezione e dell’automazione per soddisfare qualsiasi richiesta del cliente.
L’attività del service ci ha permesso in questi anni di poter instaurare un contatto diretto con il cliente finale al quale abbiamo proposto servizi integrativi come contratti di manutenzione preventiva, corsi di utilizzo dei macchinari, analisi dei consumi con ricondizionamento impianto ai fini del risparmio energetico.
La revisione e la vendita di presse e robot usati, è un’altra attività importante che ci permette di intercettare la domanda di una parte di clienti che in questo momento, non possono o non vogliono fare investimenti importanti.
Non dimentichiamoci che, presso la sede di Arceto (Reggio Emilia) è stato realizzato un laboratorio elettronico per la riparazione delle schede mentre a Faloppio (Como) è stata allestita un’area dedicata alla riparazione di pompe e motori idraulici con collaudo finale su banco prova .
Reco Tech segue circa 1500 clienti tra Italia ed estero, un terzo dei quali si trova in Emila Romagna. I settori toccati dalla nostra attività sono vari tra i quali: medicale, packaging e automotive.

Presse e robot
Industria 4.0 richiede alle imprese, anche piccole e medie, un deciso cambio di strategie sui processi produttivi e organizzativi per migliorare l’approccio alla clientela e ai mercati.
Tutte le realtà produttive possono ambire a compiere il “salto” che le porta a integrare le nuove tecnologie digitali nella forma più evoluta dell’ industria 4.0.
Sulla scorta di queste affermazioni, Reco Tech ha presentato a Mecspe diverse novità sviluppate per aiutare i clienti ad entrare in questo nuovo concetto di azienda che prevede l’integrazione fra prodotti, tecnologie, hardware, software e servizi.
Il progetto parte da una pressa ad iniezione per materie plastiche della Zafhir, e più precisamente una Zeres 120, pressa ibrida alla quale abbiamo abbinato un robot collaborativo della Rethink Robotics.
La scelta di questa applicazione si spiega con le continue difficoltà incontrate dai nostri clienti nel gestire piccoli lotti produttivi e molto diversificati tra loro. Una tendenza che richiede un nuovo approccio all’automazione: più semplice e veloce, senza quelle barriere che, se da una parte proteggono dall’altra limitano l’uso dell’automazione stessa.
Lavorando con coppie molto basse questi robot antropomorfi possono essere affiancati alle persone senza l’uso di barriere protettive; l’intensità di un eventuale urto con l’operatore è inferiore alla soglia del dolore.
Questa caratteristica, unita al montaggio su di una piattaforma mobile, permette al robot di essere spostato velocemente all’interno della catena produttiva. Sua peculiarità non meno importante è Ia semplicità di utilizzo e di programmazione.
L’altro aspetto approfondito durante i tre giorni di fiera è stato l’interconnessione ai sistemi informatici di fabbrica simulato con il collegamento di tutte le macchine presenti nello stand.
Reco Tech in collaborazione con Pieretti srl si è fatta carico di sviluppare questo software per la raccolta ed elaborazione dei dati nella logica 4.0 della SMART FACTORY.
Nella fase di monitoraggio e supervisione vengono raccolti i dati di consumo, di produzione e qualità tramite OPC, oppure attraverso una scheda digitale se la macchina non è predisposta con OPC .
La fase successiva prevede la trasmissione dei dati ad un cloud attraverso un dispositivo modulare wireless installato sulle macchine.
Il cloud elaborerà poi le informazioni raccolte e le metterà a disposizione dell’azienda.
Un esempio di tale applicazione è la raccolta ed il monitoraggio dei consumi che consente di evidenziare situazioni di inefficienza ed attuare interventi di correzione, anche da remoto.
Altra situazione che può essere gestita è il monitoraggio dei parametri di qualità che permette in tempo reale di verificare se il processo sia all’interno della tolleranza desiderata.

Condividi questo articolo
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail this to someone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di TecnoEdizioni maggiori informazioni

TecnoEdizioni utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o premendo su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi