Home FOOD IEG: inaugurato il 45° SIGEP

IEG: inaugurato il 45° SIGEP

Alla cerimonia d’apertura gli interventi del Vicepresidente del Senato Gian Marco Centinaio, del Presidente della Regione Emilia-Romagna Stefano Bonaccini, del Sindaco di Rimini Jamil Sadegholvaad e del Presidente di Italian Exhibition Group Maurizio Ermeti

di redazione2
0 commento

Inaugurata ieri mattina alla fiera di Rimini la 45° edizione di Sigep, il grande Salone Internazionale della Gelateria, Pasticceria, Panificazione e Caffè di Italian Exhibition Group (IEG).

Alla cerimonia d’apertura sono intervenuti il Vicepresidente del Senato Gian Marco Centinaio, il Presidente della Regione Emilia-Romagna Stefano Bonaccini, il Sindaco di Rimini Jamil Sadegholvaad e il Presidente di Italian Exhibition Group Maurizio Ermeti.
Particolarmente sentito il momento di commemorazione del Presidente Lorenzo Cagnoni, scomparso a settembre scorso, a cui è stata intitolata la Cupola-Hall Sud, in ricordo del suo instancabile e prezioso impegno in favore della crescita e dell’affermazione delle manifestazioni fieristiche di Italian Exhibition Group.

LE DICHIARAZIONI
“Abbiamo voluto legare per sempre al quartiere fieristico di Rimini il nome del nostro amato Presidente Lorenzo Cagnoni – ha esordito l’attuale presidente, Maurizio Ermetiper la straordinaria dedizione che ha avuto per questa fiera, creando un’eccellenza che produce un enorme valore aggiunto per tutto il territorio riminese. La leadership di Italian Exhibition Group, infatti, è stata conquistata attraverso l’organizzazione di manifestazioni fieristiche nazionali ed internazionali, anche grazie al supporto di una terra viva e partecipativa come la nostra. Per Sigep oggi sono qui più di 500 top buyer provenienti da 84 Paesi dell’Europa e del resto del Mondo. Siamo già in Cina e, da quest’anno, saremo anche a Singapore”.

Jamil Sadegholvaad, Sindaco di Rimini, ha evidenziato il forte legame della città con la manifestazione: “Sigep è Rimini. Rimini è Sigep. L’evoluzione di questa manifestazione fieristica di livello mondiale corre parallela al fascino di questa città, al suo appeal internazionale e soprattutto alla sua vocazione di città continuamente aperta e ospitale. Il 2024 che si apre con un Sigep che i numeri dicono già da record è la migliore dimostrazione di come questo territorio, nonostante tutto, abbia ogni anno la capacità di rilanciare e crescere, non solo in virtù dei numeri ma prima di tutto della qualità e dell’eccellenza della proposta”.

“La filiera dell’agroalimentare – ha sottolineato Stefano Bonaccini, Presidente della Regione Emilia-Romagna – rappresenta uno dei pilastri dell’economia dell’Emilia-Romagna: il nostro biglietto da visita nel mondo, grazie a prodotti e marchi conosciuti per la loro qualità eccezionale, ma anche uno straordinario patrimonio di competenze e passione. Sigep ne fa parte da tempo grazie alla sua capacità di aprirsi ogni anno di più ai mercati internazionali e di investire sulla qualità e l’innovazione dei suoi prodotti. Come Regione siamo orgogliosi di ospitare questa manifestazione, punto di riferimento mondiale di questo settore così presente nella vita di tutti noi”.

In conclusione, Gian Marco Centinaio, Vicepresidente del Senato, ha ribadito l’unicità delle eccellenze del dolce made in Italy, a partire dal know-how dei professionisti italiani, che contraddistinguono il nostro Paese nel mondo: “Sigep rappresenta una straordinaria vetrina per l’arte dolciaria italiana e internazionale. I nostri artigiani e le filiere produttive di dolci, gelato, cioccolato, pane e caffè ritroveranno a Rimini l’occasione per mostrare la qualità dei loro prodotti, sia quelli da gustare, sia i macchinari e le attrezzature utili a produrli e commercializzarli. I professionisti del nostro Paese sono in grado di coniugare come nessun altro, tradizione e innovazione, inventiva e capacità tecnica, territorialità e visione internazionale. Grazie a loro, l’Italia occupa un ruolo di leadership mondiale, in particolare nel settore del gelato, e può aspirare a conquistare nuovi mercati, con importanti ricadute sul piano economico per tutto il Paese”.

UNA FIERA RICCA DI NOVITA’
Durante i cinque giorni di Sigep, i 28 padiglioni della fiera di Rimini raccolgono le principali proposte del mondo del foodservice dolce, tra innovazioni di prodotto, nuovi trend di consumo, show-cooking con i più autorevoli Maestri del dolce artigianale.
Tra le tendenze, sia in pasticceria, sia in gelateria, il ritorno della frutta tra gli ingredienti principali, per assecondare le esigenze salutistiche. In questo senso va anche la crescita del gelato senza zucchero. Ma c’è pure chi ha scelto di rompere gli schemi proponendo il gelato in versione salata.
Grandi sorprese dal mondo cioccolato, con la nascita delle cuvée composte da diverse origini di cioccolati. Da snack e ingredienti per comporre taglieri da aperitivo per i vegani ai nuovi gusti del burro, aromatizzato con salmone o curry, passando per il caffè prodotto con i gusci del chicco, l’aria che si respira tra i padiglioni è legata alle prospettive future relative alle evoluzioni dei consumi e a quelle novità in grado di proporre contesti e scenari originali. Contesti che vanno dal prodotto al packaging, passando per le più moderne tecnologie di macchinari e dall’attenzione alla sostenibilità ambientale, a partire proprio da alcuni stand presenti a Sigep: riciclabili, progettati per durare diversi anni e che riducono del 50% la produzione di rifiuti.

www.sigep.it

You may also like