Arburg: la fabbrica intelligente è già qui

4 maggio 2017

Abbiamo incontrato a Mecspe Björn Noren, Amministratore Delegato di Arburg Italia.

Qual è il bilancio di Mecspe?
La fiera è stata sorprendente, siamo rimasti tutti felicemente sorpresi per il numero di persone che sono arrivate. Rispetto agli anni scorsi c’è stato un cambiamento importante. Tanti nuovi contatti, molta gente interessata concretamente. Mi sembra che tutti gli espositori siano soddisfatti.
Faccio i complimenti a chi ha organizzato questa bella e ben riuscita fiera.

È il segno della ripresa del mercato italiano? L’onda del 4.0 sta dando un argomento in più?
Veniamo da un periodo positivo, molto buono. Nel 2016 noi abbiamo avuto un anno record e per il 2017 ci immaginiamo che potrebbe essere ancora meglio, in buona parte per merito dell’iperammortamento, del piano Calenda e del grande trend dell’Industry 4.0.
Noi come Arburg Italia siamo preparatissimi, Veniamo da un’azienda che lavora da sempre in ottica 4.0, anche se non si chiamava così. Per noi è stato un passaggio quasi naturale. Le nostre macchine sono predisposte per essere connesse. Ci permettiamo di proporre un nostro Mes (Manufacturing Execution System), sistema di controllo di produzione, che Arburg ha sviluppato internamente da oltre 20 anni e che ha tutte le caratteristiche per rispondere alle aziende che desiderano operare in condizione di Industria 4.0.

In cosa consiste il Mes di Arburg e come funziona?
Lo strumento di gestione della produzione modulare detta le tendenze e gli standard nell’ambito del “Manufacturing Execution System (Mes)” per la produzione con lo stampaggio ad iniezione. Grazie al sistema con computer centrale Arburg (ALS) si pianifica e gestisce l’intera produzione. Ciò garantisce un’elevata qualità del prodotto e tempi di inattività minimi.
L’ALS è orientato alle esigenze e necessità pratiche. Aiuta a individuare facilmente i potenziali di miglioramento in modo da ottimizzare in modo mirato la produzione. È possibile in qualsiasi momento rilevare gli indici delle commesse, i turni e la qualità della produzione in corso. Equilibrando in modo ottimale la capacità esistente, grazie a dati affidabili, si è in grado di rispettare puntualmente le scadenze di consegna.

Condividi questo articolo
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail this to someone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di TecnoEdizioni maggiori informazioni

TecnoEdizioni utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o premendo su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi