Assofoodtec: Andrea Salati Chiodini è il nuovo presidente

18 marzo 2019
Assofoodtec: Andrea Salati Chiodini è il nuovo presidente
FOOD
0

Andrea Salati Chiodini è stato eletto presidente di Assofoodtec dall’assemblea associativa. Succede a Marco Nocivelli, che dal 5 marzo ricopre la carica di presidente ANIMA Confindustria meccanica. Assofoodtec è l’associazione italiana dei costruttori di macchine, impianti e attrezzature per la produzione, lavorazione e conservazione alimentare, federata ANIMA Confindustria. Dal 2013 Andrea Salati Chiodini era presidente del comparto Costruttori Affettatrici, tritacarne e affini, uno dei comparti di Assofoodtec. Il suo ruolo ora è passato in consegna a Marco Ferlito, neoletto presidente del comparto Affettatrici, tritacarne e affini.

«Il nostro settore esporta più della metà di quello che produce. Impianti per pastifici, per l’industria dolciaria, per la lavorazione delle carni, macchine per caffè espresso, attrezzatture frigorifere sono le tecnologie italiane che il mondo richiede. Il buon cibo italiano ha bisogno di tecnologie che ne assicurano la qualità. E all’estero lo sanno», afferma il neopresidente Chiodini. «Per l’innovazione e il servizio che assicuriamo il nostro export negli anni ha conosciuto un incremento. Abbiamo bisogno che la credibilità del prodotto che vendiamo abbia alle spalle anche la credibilità del nostro Paese,cioè possa vantare una stabilità politica necessaria agli occhi dei clienti esteri per i quali la certezza è decisiva per dirigere gli investimenti».

Andrea Salati Chiodini, titolare con i fratelli della società Minerva Omega group di Bologna, è Chief Information Officer (CIO) e Chief Technology Officer (CTO) dell’azienda.

Il macrosettore “Tecnologie e attrezzature per prodotti alimentari”, rappresentato da Assofodtec, nel 2018 ha prodotto 5,2 miliardi di euro e esportato 3 miliardi di euro. Rregistrato un incremento della produzione rispetto al 2017 (+2,5%), così come dell’export (+2,6%) e degli investimenti (+5,2%). Secondo le previsioni 2019 dell’Ufficio studi ANIMA il trend positivo dovrebbe trovare conferma anche se in maniera meno evidente: produzione (+1,7%), export (+1,6%) e investimenti(+2%).

Condividi questo articolo
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail this to someone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di TecnoEdizioni maggiori informazioni

TecnoEdizioni utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o premendo su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi