COIM acquisisce l’olandese Synres

14 gennaio 2022

C.O.I.M. S.p.A., multinazionale italiana che produce specialità chimiche dal 1962 e che opera in tutto il mondo attraverso diciannove società produttive e commerciali, ha acquisito, a far data dal 1 gennaio 2022, Synres, azienda fondata nel 1947, specializzata nella produzione di resine alchidiche e acriliche e situata nei pressi di Rotterdam, in Olanda.

“L’acquisizione da parte di COIM è finalizzata da un lato a valorizzare la produzione esistente e il know-how di Synres nell’ambito delle resine e, dall’altro, a creare valore aggiunto sia per gli azionisti che per i dipendenti. Il piano di investimenti prevede, infatti, la creazione in loco di un secondo hub produttivo COIM per i prodotti da esterificazione, che si affiancherà a quello di Offanengo, in Italia. Sin dai primi mesi dell’anno avvieremo la produzione di Isoexter, i poliesteri aromatici di COIM impiegati nella produzione di materiali per l’isolamento termico, e partirà il progetto di espansione della capacità produttiva che porterà, a regime, alla creazione del secondo hub per tutti i prodotti da esterificazione presenti nel portafoglio COIM. A questo si affiancheranno gli investimenti legati ai prodotti già in pipe line messi a punto dalla struttura di R&D di Synres, che verranno valorizzati e vedranno, nel giro di pochi anni, l’affermarsi di Synres come importante player a livello internazionale.” spiega l’Ing. Giuseppe Librandi, Presidente e CEO di COIM.

COIM opera già oggi con successo nei Paesi Bassi, in Germania, nel Nord Europa in genere e nel Regno Unito, mercati molto forti per le gamme Isoexter e Diexter (poliestri alifatici). La presenza diretta in Olanda, con lo stabilimento di Rotterdam dislocato nei pressi del porto e dell’imbarco per le spedizioni nel Regno Unito, e la creazione del secondo hub produttivo per i prodotti da esterificazione consentiranno a COIM di ottimizzare la logistica, incrementare la propria competitività e conquistare nuove quote di mercato nel Nord Europa e nel Regno Unito.

Per maggiori informazioni clicca qui.

Condividi questo articolo
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail this to someone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di TecnoEdizioni maggiori informazioni

TecnoEdizioni utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o premendo su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi