Home PLASTICA Innovazione e Sostenibilità le parole chiave di RadiciGroup a Chinaplas 2023

Innovazione e Sostenibilità le parole chiave di RadiciGroup a Chinaplas 2023

di Cecilia
0 commento

RadiciGroup, con le sue aree di business Specialty Chemicals e High Performance Polymers, partecipa a Chinaplas (stand 17 A101), fiera dedicata al settore della plastica e della gomma che, dopo un anno di stop, riapre i battenti dal 17 al 20 Aprile presso il World Exhibition & Convention Center di Shenzhen.

Il mercato cinese è strategico per il Gruppo, sia per le aspettative di forte crescita del business nell’area asiatica sia per la possibilità di mettere a punto soluzioni innovative da mettere a disposizione del mercato globale.

“La Cina fa scuola in tema di e-mobility – commenta Erico Spini, Global Marketing Director di RadiciGroup High Performance Polymers – Grazie alla collaborazione con i nostri clienti in loco abbiamo ampliato la gamma con prodotti particolarmente adatti a questo settore: in particolare faccio riferimento ai materiali antifiamma che vengono utilizzati abitualmente per applicazioni che richiedono elevata resistenza meccanica nel tempo, come cornici e alloggiamenti batterie, supporti IGBT, bus bar, alloggiamenti per componenti elettronici e connettori alta tensione. Abbiamo anche collaborato allo sviluppo di sistemi di ricarica wireless, mettendo a disposizione la nostra competenza nella selezione e progettazione di polimeri a base poliammidica. Inoltre – aggiunge Spini – anche in Cina stiamo lavorando su alcune soluzioni innovative per la schermatura elettromagnetica di componenti dell’auto elettrica, stiamo testando soluzioni che speriamo di poter industrializzare presto, nell’ottica di mettere a disposizione di tutto il Gruppo il know-how acquisito”.

Anche in Cina “innovazione” è dunque la parola d’ordine per entrare in nuovi mercati e applicazioni, insieme a “sostenibilità”: RadiciGroup in questa direzione ha già un’esperienza consolidata nell’utilizzo di prodotti con contenuto riciclato, oggi conosciuti in tutto il mondo con il brand Renycle®. Oltre a questo abbiamo già a disposizione una gamma di materiali parzialmente bio-based commercializzati con il marchio Radilon® D su base PA610. Questi materiali, oltre ad offrire performance tecniche eccellenti (elevata resistenza chimica, elevata stabilità dimensionale grazie al minore assorbimento di acqua, eccellente resistenza all’idrolisi rispetto a PA6 e PA66), rappresentano una soluzione ottimale per una riduzione dell’impatto ambientale proprio grazie all’utilizzo di materiale da fonte rinnovabile.

La sostenibilità è la cornice in cui lavora anche l’area di business Specialty Chemicals, con una serie di proposte che vanno dalla produzione di intermedi chimici a partire da materie prime vegetali a polimeri provenienti parzialmente o totalmente da fonte bio.

Altro mercato in forte sviluppo in Cina è quello dell’industria solare: qui trovano applicazione prodotti ritardanti alla fiamma (appartenenti alla famiglia Radiflam® su base PA66) con caratteristiche speciali che permettono di superare i test di omologazione previsti per i connettori per i pannelli solari.

“Lo sviluppo di prodotti per la mobilità elettrica e per il settore dell’energia solare è molto strategico qui in Cina – rimarca David Qi, Strategy Marketing & Business Development di RadiciGroup High Performance Polymers– Il continuo scambio di competenze ed esperienze con i colleghi presenti in altri Paesi ci permette di far fronte a tante nuove sfide e di lavorare su progetti innovativi e sostenibili specifici del mercato locale. Inoltre, grazie alla disponibilità di persone qualificate in ambito Ricerca&Sviluppo e assistenza tecnica riusciamo a essere proattivi e veloci nel trovare soluzioni alle esigenze locali”.

 

You may also like

Commenta