LE NOVITA’ IN TEMA DI (IN)CONTAMINAZIONE DELL’OLIO, FILTRAGGIO E FLUSSAGGIO

15 luglio 2017

Brescia Hydroservice, azienda specializzata nell’offrire assistenza nei settori dell’oleodinamica, pneumatica e lubrificazione, presenta due novità: un carrello per il controllo della contaminazione dell’olio e un carrello di flussaggio e di filtraggio. Leggeri e comodi da trasportare, sono ideali per il pronto intervento e il supporto on-site, ma anche in caso di manutenzione programmata o di rilevazione di malfunzionamenti nell’utilizzo dei macchinari.

Si tratta di soluzioni che offrono al cliente un ‘servizio completo’, permettendo di preservare i componenti da eventuali malfunzionamenti, senza incorrere così in costosi fermi macchina, quali conseguenze della presenza di olio contaminato nelle condotte e nelle centrali oleodinamiche. Una ‘indesiderata’ presenza che può causare anomalie di funzionamento, danni e/o guasti delle componenti o lo stop, nei casi più gravi, dell’impianto e della produzione. Per prevenire questi possibili rischi e danni, ecco le risposte:

il carrello per controllo della contaminazione dell’olio che ne verifica la pulizia, in modo da consentire il corretto funzionamento della centrale. Maneggevole, mobile e pratico da trasportare può essere utilizzato in loco dal cliente stesso al quale è eventualmente fornito il servizio di conto noleggio. Collegando il carrello a un PC si potranno registrare tutte le prove effettuate e una volta raggiunta la situazione ideale sarà possibile ottenere un report finale con tutte le informazioni utili: dal nome al tipo di prova, fino ai due valori di contaminazione principali NAS e ISO;

il carrello di flussaggio e di filtraggio, in funzione al livello di pulizia che si desidera raggiungere, può essere collegato a quello di controllo di contaminazione e installato sempre in azienda. Attualmente l’applicazione di Brescia Hydroservice possiede una portata di 200 lt/minuto, ma è in fase di sviluppo un nuovo e innovativo strumento che consentirà di arrivare a ben 380 lt/minuto. La pulizia dell’olio si attua attraverso tre filtri: il primo che depura dalle particelle più grosse, il secondo dalle medie mentre l’ultimo elimina le più piccole, anche fino a 3 micron.

L’azienda, che partecipa al network It’s Fluidmec World, grazie alla sua esperienza e professionalità, riesce a essere sempre vicino al cliente proponendo soluzioni esclusive per preservare i componenti da eventuali rotture e malfunzionamenti, offrendo supporto e assistenza a 360°.

 

Condividi questo articolo
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail this to someone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di TecnoEdizioni maggiori informazioni

TecnoEdizioni utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o premendo su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi