Meno corrosione e prestazioni più elevate con il PFA, il nuovo materiale prodotto da Simona

13 novembre 2017

Completamente fluorurati, i nuovi semilavorati sono adatti in contesti che necessitano elevata stabilità termica, resistenza alla frattura, bassi livelli di leaching

Maggiore resistenza chimica, con un più alto limite di temperature, superiore anche a 260°, migliori prestazioni contro la corrosione. Sono queste le qualità con cui si presentano i nuovi semilavorati in PFA-M e PFA, completamente fluorurati, prodotti da SIMONA, che vanno ad ampliare la gamma di materiali a base fluoro quali PVDF, ECTFE ed ETFE (parzialmente fluorurati).

In funzione delle sue intrinseche potenzialità, il materiale trova efficace applicazione in aree che richiedono una elevata stabilità termica o di resistenza alla frattura, bassi livelli di leaching, come ad esempio nei semiconduttori. In particolare i nuovi PFA si sono rivelati idonei nel campo della protezione anticorrosione.

Ma non solo: il nuovo materiale troverebbe largo impiego anche nell’industria chimica di processo, grazie alla capacità di offrire una temperatura massima di servizio oltre i 200°C, ma anche in quella galvanica, nell’industria elettrica e dei semiconduttori, così come settore medicale, nucleare, energetico e ambientale. A questi ambiti si aggiungono poi possibili applicazioni anche in funzione delle diverse tipologie di elementi o componenti quali, i canali di drenaggio, sistemi di estrazione, filtrazione serbatoi di stoccaggio e reazione, separatori, centrifughe, pompe e agitatori.

Ovvero in tutti quei campi complessi per operatività, impegno, elevato rischio di corrosione, in cui i semilavorati completamente fluorurati possono dare una mano offrendo eccellenti prestazioni termiche e chimiche. Che ci traducono anche in maggiore sicurezza in termini di durata e affidabilità delle applicazioni.

Non ultimo, per la capacità di resistere alla frattura e per merito della superficie estremamente liscia, i PFA-M sono consigliari per prevenire anche minime perdite di carico o la formazione di incrostazioni, garantendo una pulizia efficiente.
Le altre PFA-M e PFA possono essere fornite con o senza tessuto in fibra di vetro o fibra aradimica, utile a dare maggiore sicurezza ai rivestimenti e costruzioni composite. Per informazioni ulteriori: www.simona-it.com

Condividi questo articolo
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail this to someone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di TecnoEdizioni maggiori informazioni

TecnoEdizioni utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o premendo su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi