ABB: la sicurezza prima di ogni cosa

3 dicembre 2016

Per ottenere la massima sicurezza funzionale sulle calandre multi-cilindro ad assi paralleli, ABB ha realizzato e testato due soluzioni tecniche per due diverse esigenze applicative: la prima riguarda il controllo sicuro della velocità minima di rotazione dei cilindri, la seconda garantisce l’arresto di emergenza con angolo di rotazione controllato.

Per ABB la sicurezza è innanzitutto un valore. Per questo motivo le soluzioni ABB sono sicure secondo gli standard industriali più attuali, in accordo sia alle normative in materia di sicurezza sia alle nuove tendenze del mercato. In particolare, per ottenere la massima sicurezza funzionale sulle calandre multi-cilindro ad assi paralleli, ABB ha realizzato e testato due soluzioni tecniche per due diverse esigenze applicative.
La prima soluzione riguarda il controllo sicuro della velocità minima di rotazione dei cilindri. Per effettuare le attività di manutenzione e pulitura periodica dei cilindri della calandra, è necessario garantire la sicurezza dell’operatore che si trova in prossimità della macchina. Bisogna, quindi, avere la certezza che la velocità di rotazione dei motori rimanga al di sotto di un valore limite preimpostato, considerato “sicuro” ai fini delle attività di manutenzione da effettuare.

Utilizzando ACS880, industrial drive di ultima generazione equipaggiato con il modulo di sicurezza FSO-12, è possibile ottenere questo risultato, senza la necessità di montare gli encoder sui motori e semplificando al massimo l’architettura del sistema di sicurezza.
La funzione SLS (“safe limited speed”) consente di limitare la velocità di rotazione del motore al di sotto di una certa soglia preimpostata; nel caso in cui questo limite venga accidentalmente superato, il drive attiva la funzione di “safe torque off” e blocca la modulazione degli impulsi di corrente verso il motore. Così facendo, il motore si arresta per inerzia. Questa funzione, integrata nel convertitore di frequenza, consente di evitare l’uso di componenti esterni per la sicurezza, semplificando i collegamenti e riducendo i costi del sistema, il tutto rispettando i più elevati standard di sicurezza secondo la Direttiva Macchine in vigore nella Comunità Europea: la funzione SLS è infatti classificata in categoria SIL 3 secondo la norma IEC 61508 e PL e secondo la norma ISO 13849-1.

ABB sicurezza

Gli Industrial Drive ACS880, con controllo diretto di coppia (DTC), sono in grado di controllare motori asincroni, sincroni a magneti permanenti e sincroni a riluttanza.

La seconda applicazione garantisce l’arresto di emergenza con angolo di rotazione controllato. Una richiesta sempre più frequente è quella di arrestare i cilindri della calandra, in caso di emergenza, entro un angolo di rotazione controllato e prefissato. Con i prodotti di automazione ABB è possibile ottenere questo risultato, con un’architettura sicura, compatta e conforme alle più stringenti normative di sicurezza.
Il sistema è composto dal PLC di sicurezza AC500-S e dall’industrial drive ACS880. In caso di emergenza AC500-S comunica utilizzando il protocollo di sicurezza Profisafe, così che il segnale trasmesso venga interpretato dall’ACS880 come un comando di emergenza e venga quindi gestito tramite il modulo di sicurezza FSO-12. ACS880, attraverso la funzione di sicurezza SS1 (“safe stop category 1”), è quindi in grado di gestire l’arresto del motore in modo controllato e sicuro, e di garantire che il cilindro della calandra si fermi entro un angolo di rotazione previsto. La funzione SS1, attivata tramite Profisafe e PLC di sicurezza, è classificata in categoria SIL 3 secondo la norma IEC 61508 e PL e secondo la norma ISO 13849-1.

ABB sicurezza

La soluzione specifica di ABB per le applicazioni di sicurezza è il PLC Safety AC500-S.

Condividi questo articolo
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail this to someone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di TecnoEdizioni maggiori informazioni

TecnoEdizioni utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o premendo su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi