BNL Gruppo BNP Paribas: 50 milioni di euro a Biesse Group

7 luglio 2020

La Banca supporta il Gruppo nella realizzazione di investimenti finalizzati a ridurre le emissioni di CO2, elevare il
ricorso alle energie rinnovabili e tutelare maggiormente salute e sicurezza dei lavoratori
BNL Gruppo BNP Paribas ha strutturato un “positive loan” da 50 milioni di euro a favore di Biesse Group,
multinazionale con sede a Pesaro con 4 divisioni di business, 12 siti produttivi e 39 tra filiali ed uffici di rappresentanza
in tutto il mondo, leader nella lavorazione di legno, vetro, pietra, metallo e materiali avanzati. Il positive loan di BNL
è un innovativo finanziamento le cui condizioni economiche migliorano ulteriormente al raggiungimento di
precisi goal di sostenibilità – ambientali e sociali – costantemente monitorati e misurati.
Nello specifico, Biesse conferma la propria attenzione verso l’ambiente, puntando ad una produzione sempre più
orientata all’efficientamento energetico già in essere, utilizzando maggiore energia da fonti rinnovabili certificata
GO (Garanzia d’Origine) e riducendo significativamente le emissioni indirette di CO2. Il Gruppo è impegnato
anche sul fronte dell’attenzione e centralità delle persone che operano nei propri stabilimenti, certificando il
sistema di gestione della sicurezza sul lavoro secondo lo Standard internazionale UNI ISO 45001; ciò ha lo scopo
di diffondere ulteriormente quella cultura del benessere dei lavoratori, condivisa con i diversi stakeholder del Gruppo,
in grado di produrre anche un maggiore senso di appartenenza all’azienda, condivisione dei suoi valori e
miglioramento continuo delle performance.
L’accordo tra BNL e Biesse Group è in linea con la strategia di “Positive Banking” della Banca e del Gruppo
BNP Paribas, che punta a coniugare il business con l’attenzione all’ambiente e alle persone. Il supporto di BNL è,
inoltre, la conferma della vicinanza della Banca a tante realtà imprenditoriali italiane – conosciute nel mondo
per la qualità e l’innovazione della loro produzione – soprattutto in questa delicata fase di rilancio dell’economia
dopo l’emergenza Covid-19.

Condividi questo articolo
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail this to someone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di TecnoEdizioni maggiori informazioni

TecnoEdizioni utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o premendo su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi