Cannon Afros offre un innovativo sistema di infusione diretta di resina

6 maggio 2022

Cannon Afros, una società del gruppo Cannon, ha sviluppato un innovativo sistema di infusione diretta per una più rapida lavorazione di sistemi di resina epossidica e poliuretanica (PU) nella produzione di pale di rotori di turbine eoliche.

Le pale dei rotori vengono normalmente realizzate in resina rinforzata con fibra di vetro attraverso la tecnologia dell’infusione sotto vuoto. Sono i componenti più importanti dal punto di vista delle prestazioni, per realizzare i quali i produttori di turbine eoliche e i produttori di energia si sforzano di ridurre il costo livellato dell’elettricità (LCoE).

” Avvalendosi della sua lunga esperienza nella progettazione e costruzione di macchine per la miscelazione di resine da infusione e di attrezzature ausiliarie per il degasaggio di resine e di indurenti, Cannon Afros ha puntato sul miglioramento dell’efficienza dei costi per questo particolare processo produttivo”, ha dichiarato Dario Pigliafreddo, Key Account Manager di Cannon Afros. “Oggi, Cannon offre ai produttori di pale di rotori un nuovo sistema di infusione diretta che automatizza e dosa con più accuratezza volumi maggiori, rendendo più veloce l’infusione sotto vuoto tramite un processo di produzione ripetibile e affidabile, che riduce gli sprechi e, inoltre, evita all’origine i composti organici volatili, migliorando così la sicurezza degli operatori”.

Il nuovo sistema di infusione diretta di Cannon sfrutta la consolidata tecnologia delle macchine di miscelazione della resina della serie DX e DXI con una gestione dati in tempo reale, adattando automaticamente il dosaggio per garantire la portata richiesta con un rapporto di miscelazione costante. Il sistema permette di avere diverse linee di infusione pressurizzate indipendenti lungo le quali delle valvole peristaltiche controllano, con estrema precisione, la giusta quantità di miscela di resina alla pressione ottimale in ogni ugello di infusione. Questo, unito alla possibilità di aggiungere un’unità di infusione automatica e autoregolante per sacchi a vuoto, controlla il flusso di resina necessario a completare il processo di infusione e contribuisce a ridurre il tempo del ciclo.

Poiché il nuovo processo è chiuso e sigillato, il rischio esotermico durante la polimerizzazione è molto più basso e non c’è esposizione all’aria e all’umidità che potrebbe contaminare i sistemi di resina e, fattore importante, una drastica riduzione dell’esposizione ai VOC che garantisce la sicurezza operativa.

Cannon ha osservato un miglioramento significativo del tempo di riempimento dello stampo in funzione di vari parametri come il sistema di resina utilizzato, il contenuto volumetrico delle fibre, il numero di punti di infusione, il livello di automazione e la geometria delle pale.

Per saperne di più clicca qui.

Condividi questo articolo
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail this to someone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di TecnoEdizioni maggiori informazioni

TecnoEdizioni utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o premendo su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi