Il Gruppo Altopack ad Ipack-Ima: il futuro è ora

4 aprile 2022
Il Gruppo Altopack ad Ipack-Ima: il futuro è ora
FOOD
0

Il Gruppo Altopack prenderà parte all’edizione 2022 di Ipack-Ima presentando lo stato dell’arte della propria produzione dedicata all’astucciamento e al confezionamento in cartone. La kermesse milanese sarà anche occasione per presentare in anteprima mondiale “Cyborg Line”, azienda che va ad affiancare e potenziare il mercato già presidiato da Altopack e Gammapack. Una nuova e inedita realtà dedicata allo sviluppo di soluzioni robotiche avanzate con applicazioni nel settore del packaging.

Il Gruppo Altopack è composto dalla stessa Altopack, azienda con un’esperienza ultraventennale nel confezionamento della pasta; Gammapack, storico brand nel settore delle macchine astucciatrici; e la startup innovativa Cyborg Line. Altopack inventa, progetta e produce sistemi automatici per il packaging alimentare, con una specifica competenza nel settore della pasta e grain-based food, dove l’azienda gode di una reputazione consolidata a livello mondiale presso tutti i principali brand. Gammapack opera a sua volta nel settore del confezionamento alimentare ed è specializzata nella produzione di astucciatrici orizzontali e verticali.

Ultima nata all’interno della compagine Altopack è Cyborg Line, posizionata sul confine più avanzato dell’automazione industriale e attiva nel settore della robotica collaborativa applicata al comparto del packaging. Fedele al suo spirito innovativo, con essa, Altopack si propone di trasformare il concetto di macchine automatiche introducendo i robot umanoidi all’interno delle linee di confezionamento e incartonamento: una tecnologia di avanguardia abilitante per sistemi produttivi intelligenti, autonomi e interconnessi. L’azienda nasce con un importante background essendo inserita in un partenariato internazionale che vede la presenza di un team distribuito tra Bologna, gli USA, il Nord Europa e il Canada secondo le rispettive competenze ingegneristiche in fatto di robotica e intelligenza artificiale, che hanno portato in dote al Gruppo Altopack il paradigma della 5° Rivoluzione Industriale. Cyborg Line si presenta con una risposta senza precedenti ad un problema avvertito da tutto il mondo del packaging: le movimentazioni a basso carico ma ad alta frequenza, come l’approvvigionamento dei consumabili, sono fortemente logoranti per l’operatore e vanno ad incidere sulla produttività complessiva. Unendo i vantaggi della robotica all’automazione industriale, Cyborg Line offre ai produttori un vantaggio competitivo proiettando robot umanoidi, macchine autonome dalle sembianze umane e capaci di interagire con l’ambiente circostante, all’interno del layout industriale.

È la prima volta che Altopack partecipa in maniera così strutturata e completa ad un evento di caratura internazionale come Ipack-Ima e lo fa con una proposta ricca e articolata, dedicata ai settori da sempre presidiati ma declinabile anche in contesti merceologici differenti.

Tra le macchine in mostra ci sono: l’ astucciatrice APL-Veloce l’ultimo modello appartenente alla famiglia di astucciatrici per pasta lunga di Gammapack. La macchina è stata progettata per sostenere gli alti livelli di produttività resi possibili dalle due pesatrici brevettate da Altopack ed è in grado di confezionare fino a 180 astucci al minuto. Questa soluzione è caratterizzata da riduzione degli ingombri e la compattezza. APL-Veloce, inoltre, consente di eseguire rapidamente il cambio formato. La macchina è interamente controllata da motori brushless; la cartonatrice wrap around Rola’, new entry della famiglia di cartonatrici Altopack. La macchina si caratterizza per la sua alta velocità (fino a 30 cartoni/minuto) e per la sua estrema versatilità, potendo essere usata per soddisfare le più svariate esigenze produttive: dai settori legati al mondo alimentare, al beverage ma anche al non-food; infine a Milano, Altopack esporrà anche Robot umanoidi al servizio delle linee per il packaging,  in anteprima mondiale. Una soluzione tecnologica mai vista prima nel mondo del packaging, in grado di anticipare i trend del settore per gli anni a venire.

Nel futuro del packaging c’è la necessità dell’impiego di unità sempre più evolute, che coniughino l’utilizzo di software in grado di simulare l’intelligenza artificiale a funzioni meccaniche avanzate. Il tutto senza rinunciare alla sicurezza per gli operatori. Altopack possiede oggi la tecnologia che verrà richiesta domani.

È una storia recente, quella di Altopack, che raccoglie il testimone di una lunga tradizione fatta di tecnologia e innovazione. L’azienda è stata fondata nel 1999 ad Altopascio, nei pressi di Lucca, e in poco più di vent’anni è diventata un importante player nel settore food.

Oggi, con un fatturato superiore a 20mln di euro, forte di 40 marchi e brevetti internazionali, oltre 40 collaboratori, circa 2400 macchine installate nel mondo a 150 clienti distribuiti su 50 paesi, il gruppo Altopack rappresenta una realtà solida, in forte espansione, e sulla frontiera dell’innovazione tecnologica.

Condividi questo articolo
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail this to someone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di TecnoEdizioni maggiori informazioni

TecnoEdizioni utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o premendo su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi