Settore chimico: autoproduzione di gas per abbattere i costi operativi

9 aprile 2018

Generatori di azoto ad assorbimento per ottenere elevata purezza e notevoli risparmi.

Gli sforzi della ricerca scientifica e gli sviluppi tecnologici degli ultimi anni hanno permesso di conseguire una maggiore efficienza delle realtà produttive e la conseguente semplificazione operativa.
Uno dei tentativi è stato quello di ridurre gli inquinanti e i costi del trasporto dell’azoto. Si è tentato anche di abbattere la produzione degli agenti contaminanti emessi dall’impianto nell’ottenimento di prodotti chimici finiti.
Negli ultimi anni le aziende chimiche sono state pesantemente svantaggiate perché vincolate ad una fornitura esterna dell’azoto necessario ai loro processi. L’acquisto di azoto da un fornitore esterno comporta lo stoccaggio all’interno della propria azienda di serbatoi o bombole contenenti il gas allo stato liquido o in alta pressione, con una conseguente gestione onerosa e richiedente particolare attenzione da parte del responsabile di processo.
Da qui nasce la richiesta di molte aziende di valutare l’autoproduzione direttamente in campo a valle dei propri compressori, così da generare gas al bisogno.
Questa tipologia di impianto, oltre a risultare ben più flessibile di una comune fornitura di azoto da fornitore esterno, può variare la produzione di azoto in base alle reali richieste di gas risultando anche energeticamente più efficiente.

La risposta di Atlas Copco

I generatori di Atlas Copco producono azoto con purezze fino a 99,999% e portate dai 2 ai 3.000 mc/h, e coprono ogni possibile richiesta impiantistica.
Atlas Copco si contraddistingue per tecnologia, efficienza ed affidabilità nel trattamento dell’aria. In particolare per i suoi generatori di azoto NGP e NGP+ e per tutta la catena di produzione di aria compressa, che sono diventate un valido partner a servizio delle più grandi realtà produttive nazionali ed internazionali.
Per quanto riguarda la produzione di gas, Atlas Copco ha adottato una politica di collaborazione spalla a spalla con i propri clienti, dalla progettazione all’installazione degli impianti, per una comune e proficua crescita.

Atlas Copco

Nitrogen Skid:
GA VSD+, NGP+ & Booster and receivers and bottles

Condividi questo articolo
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail this to someone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di TecnoEdizioni maggiori informazioni

TecnoEdizioni utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o premendo su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi