Home FOOD L’intelligenza artificiale nella GDO: il caso Prestofresco

L’intelligenza artificiale nella GDO: il caso Prestofresco

di Cecilia
0 commento

La catena di supermercati Prestofresco, partner di Crai, ha avviato una collaborazione con TIM Enterprise per analizzare in tempo reale i dati di vendita grazie all’Intelligenza artificiale

Prestofresco, catena di supermercati della famiglia Sapino, attiva nell’area nord ovest del Paese e che vanta una importante partnership con Codè Crai Ovest, ha siglato un contratto con TIM Enterprise e iGenius per l’utilizzo di Crystal, una piattaforma basata su tecnologie di Intelligenza artificiale in ambiente Google Cloud che analizza i dati di business in maniera semplice e intuitiva, con tempi brevissimi di risposta (da 1 a massimo 6 secondi).

“Una grande rivoluzione in ambito retail” dichiara Sebastiano Sapino, Amministratore Delegato di Prestofresco “soprattutto per una realtà come la nostra, a gestione familiare, che dimostra come sia possibile coniugare tradizione, tecnologia e innovazione. Crystal ci consente di avere accesso ai dati con una visione del punto vendita a 360 gradi, praticamente in tempo reale e soprattutto con la possibilità di creare viste ad hoc personalizzate e aggregate; questo è un grande vantaggio perché significa prendere decisioni contestualizzate e consapevoli in tempi molto rapidi e – nonostante la mole di dati analizzati – anche con un’estrema facilità”.

Grazie alla tecnologia basata sull’intelligenza artificiale generativa di Crystal, è infatti sufficiente porre una domanda, in linguaggio naturale – in modalità testuale o vocale anche dall’app sul proprio smarthphone – per ottenere in pochi secondi l’informazione che serve, insieme a grafici e insight che facilitano la lettura degli analytics, e suggerimenti per continuare l’esplorazione dei dati.
Ad esempio, è possibile chiedere il confronto tra spese di acquisto e ricavi di vendita, conoscere il nome del prodotto più venduto in un certo arco di tempo nel reparto latticini, impostare una notifica di avviso quando lo stock di uno specifico prodotto va in negativo, o ancora monitorare il rapporto tra scontrini emessi e ore lavorative delle cassiere ponendo delle semplici domande a Crystal, proprio come se si stesse parlando a un collega.

Questo consente a tutti in azienda – compresi i tecnici di mestiere dei reparti freschi e area manager che lavorano all’interno dei supermercati – di accedere alle informazioni in tempo reale e di poter prendere decisioni basate sui dati in tempi brevi, con impatti positivi sull’efficienza e le performance aziendali.

prestofresco.it

You may also like

Commenta