Michelin verso la sostenibilità ambientale con un impianto di aria compressa

19 marzo 2020

Michelin Italia ha un obiettivo sfidante: entro il 2020 deve ridurre l’impatto ambientale della sua produzione del 50% rispetto al 2005. Uno dei contributi fondamentali per raggiungere questo obiettivo è la riduzione del consumo di energia elettrica e di acqua di raffreddamento nella produzione di aria compressa. Grazie alla tecnologia e ai servizi di Atlas Copco, che fornisce una soluzione a 360° che include, oltre alle apparecchiature, la progettazione, la costruzione, la gestione e la manutenzione d’esercizio dell’impianto, Michelin ha risparmiato circa 400.000 metri cubi di acqua di pozzo e 4.500 MWh di energia elettrica, contribuendo in modo sostanziale alla sostenibilità ambientale nella produzione di aria compressa.

Michelin è il primo fabbricante di pneumatici in Italia per volumi e tonnellate prodotte e lo stabilimento di Cuneo è il sito di produzione pneumatici per autovettura più grande d’Europa. Per realizzare il suo impianto di aria compressa si è rivolta ad Atlas Copco il cui team Engineering ha preso in carico tutto il progetto: dalla direzione del cantiere, alla selezione e fornitura delle apparecchiature e della strumentazione – compressori, essiccatori, torri di raffreddamento, quadri elettrici di potenza, PLC per l’acquisizione dati, fino al sistema di controllo e di monitoraggio.

La gestione dei compressori è completamente automatizzata grazie all’innovativo sistema di controllo Optimizer 4.0, che, grazie a un algoritmo proprietario, garantisce in ogni momento la produzione di aria compressa alla massima efficienza energetica. Il servizio Gestione Remota consente inoltre di monitorare la sala compressori 24 ore su 24, 7 giorni su 7, da PC, tablet e smartphone, assicurando una visione completa della produzione di aria compressa, nonché i consumi energetici e lo stato di funzionamento della sala. In questo modo è quindi possibile prevedere, e quindi prevenire, potenziali problemi, garantendo la massima disponibilità dell’impianto.

Condividi questo articolo
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail this to someone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di TecnoEdizioni maggiori informazioni

TecnoEdizioni utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o premendo su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi