Home LABORATORI SAES Getters digitalizza i quaderni di laboratorio a supporto della consolidata gestione e protezione del proprio Know-how

SAES Getters digitalizza i quaderni di laboratorio a supporto della consolidata gestione e protezione del proprio Know-how

di Cecilia
0 commento

L’azienda che inventa e produce componenti in materiali avanzati brevettati e utilizzati in applicazioni industriali e medicali continua il suo percorso di trasformazione Digitale, all’interno della quale vi è una partnership con SB Italia.

Con oltre 300 brevetti, la Ricerca e Sviluppo è il “cuore pulsante” dell’azienda: tutelare le scoperte è un imperativo dal quale non si può prescindere. Con SB Italia e con la piattaforma di ECM & WFM Docsweb, SAES GETTERS ha completamente digitalizzato i quaderni di laboratorio: oggi gli esperimenti possono essere documentati e tracciati anche direttamente su tablet, con innumerevoli vantaggi: migliore condivisione di informazioni, possibilità di ricerca con parole chiave, miglior tracciamento degli esperimenti, possibilità di aggiungere foto e filmati per documentare i risultati, migliore sicurezza nell’accesso ai documenti, apposizione di Firma Digitale e Marca Temporale per garanzia di certificazione, anche dal punto di vista legale.

Massimo Missaglia, AD di SB Italia: “Siamo orgogliosi di essere partner di una realtà come SAES Getters. La soluzione “quaderni di laboratorio” è un esempio concreto di come le nostre piattaforme aiutano le aziende nel percorso di digitalizzazione dei processi e nel miglioramento del lavoro quotidiano: gli effetti positivi e i vantaggi cresceranno nel tempo”.

Gabriella Rossi, Group Purchasing Manager di SAES Getters: “La digitalizzazione dei quaderni di laboratorio è una parte importante di un progetto di più ampio respiro che ha come obiettivo la condivisione e include una nuova impostazione e concezione degli spazi di uffici e laboratori. Il fine ultimo è favorire la salvaguardia del know how, migliorare la fluidità dell’informazione e la capacità di condivisione”.

Per maggiori informazioni clicca qui.

You may also like

Commenta