Bonus pubblicità, domande aperte fino al 30 settembre

3 settembre 2020
Bonus pubblicità, domande aperte  fino al 30 settembre
News
0

Come previsto dal decreto Cura Italia e dal dl Rilancio, è aperta una nuova finestra temporale per l’invio delle comunicazioni telematiche per l’accesso al credito d’imposta Bonus pubblicità 2020. La comunicazione va presentata dal 1° al 30 settembre 2020. Il bonus pubblicità 2020 è concesso a imprese, lavoratori autonomi ed enti non commerciali.
Le comunicazioni telematiche già presentate a marzo 2020 restano valide. E il relativo credito d’imposta richiesto, determinato a marzo con i criteri di calcolo allora previsti, sarà rideterminato con i nuovi criteri. È comunque possibile presentare a settembre una nuova comunicazione per sostituire quella presentata a marzo 2020.
L’incentivo copre nella misura del 50% il valore degli investimenti effettuati. Questa è la prima novità di quest, poiché di solito è concesso nella misura del 75% del valore incrementale degli investimenti effettuati.
Per chiedere il bonus pubblicità 2020 non è necessario, quindi, aver sostenuto nell’anno precedente analoghi investimenti sugli stessi mezzi di informazione. Viene meno, di conseguenza, anche il requisito del valore incrementale degli stessi investimenti (superiore di almeno l’1% rispetto al valore di quelli effettuati nell’anno precedente).
L’agevolazione per il 2020 è concessa nel limite di 40 milioni di euro per gli investimenti pubblicitari effettuati sui giornali quotidiani e periodici, anche online, e nel limite di 20 milioni di euro per gli investimenti pubblicitari effettuati sulle emittenti televisive e radiofoniche locali e nazionali, analogiche o digitali, non partecipate dallo Stato.
Le funzionalità per inviare la comunicazione e per consultare l’importo del credito d’imposta ricalcolato sono disponibili nell’area riservata del sito dell’Agenzia delle entrate, accessibile con le credenziali Spid, Entratel e Fisconline, o con la Carta nazionale dei servizi.
La dichiarazione sostitutiva relativa agli investimenti effettuati, con la quale si dichiara che gli investimenti indicati nella comunicazione per l’accesso al credito d’imposta sono stati effettivamente realizzati nell’anno agevolato, dovrà essere presentata invece dal 1° al 31 gennaio 2021.

Condividi questo articolo
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail this to someone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di TecnoEdizioni maggiori informazioni

TecnoEdizioni utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o premendo su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi