IVS, International Valve Summit: i dettagli dell’edizione 2017

21 giugno 2016
IVS, International Valve Summit: i dettagli dell’edizione 2017
News
0

Presentata la seconda edizione di IVS, partendo dagli ottimi risultati ottenuti dalla prima edizione del 2015 si punta a migliorarsi per la seconda edizione che si terrà nel 2017

Nella sede della Comissione Europea di Milano, al Palazzo delle Stelline, il 15 giugno 2016 è stata presentata la seconda edizione di IVS – Industrial Valve Summit – il più importante evento internazionale organizzato in Italia dedicato alle tecnologie delle valvole industriali e alle soluzioni di flow control, promosso da Confindustria Bergamo ed Ente Fiera Promoberg, che si svolgerà a Bergamo il 24 e 25 maggio 2017.
La prima edizione è andata oltre le più rosee aspettative, per cui viene ribadita la formula che ha decretato il successo della prima edizione con dei lievi miglioramenti. Hanno preso parola durante il corso della presentazione diverse autorità che ci hanno parlato con dovizia di particolari dell’evento, delle sue caratteristiche e delle sue prospettive future.
Dopo l’introduzione e i saluti di Maurizio Brancaleoni, per primo ha preso parola Fabrizio Spada, Capo della Rappresentanza regionale per la UE a Milano che, oltre a fare gli onori di casa, ha illustrato come nel settore industriale a cui la fiera fa riferimento si sia entrambe le cose: proattivi e bravi a sfruttare i bandi Europei.
“Non vi è dubbio – sostiene Guido Venturini, Presidente di Confindustria Bergamo – che la seconda edizione di IVS sancisca ancora una volta la volontà delle imprese appartenenti alla filiera dell’oil & gas, per buona parte localizzate in provincia di Milano e in provincia di Bergamo, di riconfermarsi realtà di eccellenza e punto di riferimento internazionale. Fare sistema è il messaggio – ribadisce Venturini – che emerge dalle aziende che hanno aderito all’iniziativa e che sono state capaci di attrarre operatori commerciali e tecnici specializzati provenienti da tutto il mondo”. Il settore della produzione delle valvole è un’eccellenza Bergamasca e tra i 6 punti su cui si basa la fiera il sesto prevede appunto la valorizzazione delle realtà locali, nel nostro caso di quelle Milanesi e Bergamasche in primis.

IVS, INTERNATIONAL VALVE SUMMIT

La prima edizione ha avuto luogo durante un periodo di forte espansione del settore, la prossima avverrà durante un periodo di contrazione-ristagno, come si può immaginare le condizioni sono molto differenti tra loro ma l’obiettivo resta quello di superare ampiamente i numeri della prima edizione nonostante le differenti condizioni di partenza e il differente approccio da tenere.
Che la squadra sia la forza (concetto ripreso dall’intervento precedente) e il territorio un fattore strutturale importante lo conferma anche Ivan Rodeschini, Presidente Promoberg, che nel ricordare la vicinanza del Quartiere fieristico all’asse autostradale Torino-Milano-Venezia e al terzo aeroporto italiano per numero passeggeri (oltre 10 milioni nel 2015), riconferma la posizione strategica per un evento di caratura internazionale. Arte, cultura ed enogastronomia d’eccellenza, presenti a livello locale, costituiscono un utile e funzionale complemento dell’offerta.

Con una battuta Maurizio Brancaleoni, Presidente Comitato Scientifico IVS 2017/Presidente Valve Campus ha fatto il parallelo tra la fortissima espansione dello scalo aeroportuale di Orio al Serio e IVS, due strutture bergamasche in forte espansione e ha ribadito il concetto espresso da Venturini: quello della valorizzazione delle realtà locali espresso al punto 6; i primi 5 punti sono più o meno gli stessi previsti per l’edizione precedente mente il sesto si aggiunge e completa.
1. Sviluppi nella progettazione delle valvole industriali, dei loro materiali, dei processi produttivi e della protezione dalla corrosione
2. Attuatori e relativi sistemi di supervisione e controllo
3. Prestazioni ed evoluzione dei sistemi di tenuta
4. Normative tecniche e qualifiche di riferimento
5. Opportunità di Business e proiezioni di mercato
6. Esperienza dei clienti finali, il “contenuto locale”, i costi finali di investimento e i servizi di assistenza post vendita.

Il comitato scientifico ha un respiro internazionale oltre a Maurizio Brancaleoni che ne è presidente abbiamo:
Bader M.Al-Jarallah di Saudi Aramco
Ray Boajrczuk di Exxoon Mobil
Aldo Bonomi di Confindustria
Carlos Davila di Crane
Stefano Trasatti di Nace Milano Italia Section
Marco Fortis della Fondazione Edison
David Edwin – Scott di ESA (European Sealing Association)
Brian A.Lade di Syncrude Canada
Alberto Leni di Saipem Romania
Carlo Mapelli di AIM (Associazione Italiana di Metallurgia)
Ron Merrick di Fluor Enterprises
Umberto Navarra di Technip Italy
Alexandre Popa di ISO TC 153
Jean-Michel Rivereau di Total
Chris Warnett di CP Lloyd Consulting
Piergiuseppe Zani di ISA (International Society of Automation)
Emmanuel Sauger di CETIM

Le ambizioni della manifestazione
Andare oltre l’Italia e oltre l’Europa – l’argomento è stato affrontato da Fabio Casiraghi, Responsabile Commerciale di IVS – per superare gli obiettivi raggiunti che ci si era dati per la prima edizione e soddisfare le mete – ambiziose ma verosimili – che ci si è preposti per l’edizione 2017. Una volta superate le perplessità iniziali dovute alla novità della proposta, IVS si è mostrato come un progetto vincente dove tutte le aziende appartenenti alla filiera sono state e saranno presenti e dove il minimo comun denominatore è rappresentato dall’avere un sito produttivo in Italia a riconferma che la rilevanza del “made in Italy” non è solo uno slogan ma una base importantissima.
Si opera infatti per aumentare i numeri, già ragguardevoli, della precedente edizione (circa 6000 visitatori provenienti da 42 paesi) tramite una nuova hall espositiva e una serie di relazioni con i paesi in crescita.
L’offerta non è solo strettamente espositiva ma coinvolge anche la formazione e la visita “in loco”, tramite Valvecampus che – spiega Simone Brevi, Vice Presidente dell’Associazione – si pone sul mercato come player importante e modello di associazionismo innovativo volto a rispondere alle esigenze delle aziende di formazione continua e che coinvolge l’intera filiera dell’Oil & Gas italiana.
Pur restando una fiera legata al locale l’internazionalità deve essere termine presente nella strategia commerciale, congressuale e di comunicazione della manifestazione. In tal senso il patrocinio e la collaborazione siglati con l’ICE (istituto per il Commercio Estero oggi rappresentato dal Direttore di Milano, Marinella Loddo e con Confindustria Assafrica e Mediterraneo nella persona del Direttore Generale, Pier Luigi D’Agata sono garanzia di un’operatività effettiva oltre confine.
Stefano P. Trasatti – Presidente NACE/Milano Italia Section ha parlato della corrosione dei materiali utilizzati per le apparecchiature e di come una prevenzione nei confronti della stessa risulti un fattore molto importante anche se spesso viene sottovalutato, infatti capita sovente che non vengano affrontati la scelta dei materiali e le protezioni ai materiali stessi che ne garantiscono la durata
Quindi, pur essendo in fortissima espansione IVS mantiene caratteristiche peculiari come la valorizzazione del locale pensando all’internazionalizzazione, questa apparente contraddizione risulta come uno dei punti di forza e dei motori dell’evento, partire dal locale, rafforzandolo, per poi espandersi verso nuovi mercati.

Condividi questo articolo
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail this to someone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di TecnoEdizioni maggiori informazioni

TecnoEdizioni utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o premendo su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi